Prot. n. 3800/2020

Al Personale Docente
Agli Studenti
Ai Genitori
Alla DSGA
Al personale ATA
Alla RSU
LLSS

Oggetto: Settimana di recupero, rinforzo e potenziamento curricolare e verifica andamento PAI

Si comunica che, in relazione al Piano delle Attività anno scolastico 2020/2021, deliberato dal Collegio Docenti collegiale il 29 Settembre 2020, dal 23 Novembre 2020 al 28 Novembre 2020 si effettuerà la settimana di recupero, rinforzo, potenziamento curricolare e la verifica dell’andamento PAI.
I Sigg. Docenti, pertanto, sono invitati a rispettare tale delibera ed a prevedere attività che comportino valutazioni riferite all’oggetto.
Colgo l’occasione per ringraziare tutti i Docenti, gli Studenti i Genitori e tutto il Personale ATA, per lo spirito di abnegazione e di adattamento, in un momento particolarmente surreale, che mai avremmo pensato di vivere.
In particolare, ringrazio i Docenti per la professionalità, l’aggiornamento continuo a situazioni sempre nuove, che hanno variato le modalità di insegnamento e di valutazione, che denotano un attaccamento alla nostra Comunità, che diventa Famiglia. Un grazie particolare al mio Staff, alle Funzioni Strumentali ed al Team Digitale, sempre disponibili, flessibili, ma soprattutto senza orario, in servizio in tutti i momenti.
Vorrei, però, fare qualche invito ai Docenti, sollecitazioni che provengono da Studenti e Famiglie. Trovo importante rispettare la disconnessione di almeno di 15 minuti fra un’ora e l’altra, per consentire quel riposo dovuto a tutti, quando si lavora ad un videoterminale. Altro invito, sempre nel rispetto della libertà di insegnamento di ognuno di Voi, è quello di programmare, quando si hanno le due ore consecutive, la stessa disciplina, quando se ne hanno due, per non gravare sul carico dei compiti assegnati, che in alcune materie, soprattutto quelle umanistiche, con la DAD, prevedono ricerche, considerazioni, che richiedono tempo al videoterminale, anche per creare un prodotto graficamente godibile, che, sommate alle ore curriculari mattutine, possono sforare le 7/8 ore , per gli Studenti al Computer. Sarebbe opportuno un collegamento, all’interno del Consiglio di classe, per programmare tale carico di lavoro. Altro argomento discusso è quello delle ore a disposizione, in classi non proprie, problematica atavica della scuola italiana. Quest’anno, però, ci viene in soccorso la sperimentazione dell’Educazione Civica, disciplina trasversale, che coinvolge la maggior parte delle materie. Saranno ore da scalare dal monte orario annuale. Tali ore dovranno essere riportate sul Registro elettronico di Argo per poterle tracciare. Nel mese di Dicembre saranno eliminate alcune ore dalle disposizioni, per iniziare sportelli di rinforzo per quegli Studenti che hanno avuto i PAI e per quelli che hanno manifestato lacune in questo primo periodo dell’anno scolastico in corso. Si cercherà di proporre, sempre per evitare carichi di lavoro eccessivi, una disciplina al giorno.
Un invito, ora, agli Studenti: la connessione deve avvenire all’orario stabilito, non sono credibili ritardi per il passaggio da una stanza all’altra. Non staccate la telecamera, comportatevi in modo corretto, considerate che siete virtualmente in classe e le presenze sono tracciate. Ma, soprattutto, avendo, purtroppo, tanto tempo libero a casa, dedicatevi allo studio in maniera costante e produttiva.
Ai Genitori, che supportano i propri figli nello studio, esercizio meritevole di encomio, chiedo di non intervenire durante le lezioni e possibilmente fare finta, almeno, di non averle ascoltate, per non incorrere in violazioni descritte nel Patto di Corresponsabilità. Un grazie al DSGA ed a tutto il Personale ATA, che permette, in maniera costante il funzionamento preciso, anche a distanza con l’utenza, di una macchina complessa da gestire con puntualità e dovizia.
“Ci piace pensare e affidare le sorti del nostro pianeta Terra a futuri uomini, da noi formati e cresciuti con la convinzione che la conoscenza sia unidirezionale e legata ora alla supremazia delle scienze ora (piuttosto rara!) a quella degli studi umanistici, oppure convinti dell’idea di un “pensierocentrismo” che annebbia valori, emozioni e ideali, e fortifica il potere delle “specializzazioni”, o ancora cresciuti senza sentirsi protagonisti responsabili del Mondo, ma solo del proprio e infimo spazietto vitale?”. Il passaggio da una testa piena ad una testa ben fatta.
Frattamaggiore, 14/11/2020

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Nunzia Mallozzi
Firma autografa omessa
ai sensi dell’art. 3 del D.Lgs. n. 39/1993

Recupero e potenziamento PAI novembre 2020

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi